Nell'attuale panorama tecnologico in rapida evoluzione, i droni sono diventati una parte importante della sfera commerciale e personale. Tuttavia, per quanto possano essere vantaggiosi, i droni rappresentano anche una potenziale minaccia, soprattutto se usati in modo malevolo. Questo ci porta all'argomento critico della mitigazione dei droni, in particolare all'importanza del tempo e della distanza per neutralizzare in modo efficace i droni malintenzionati.

L'importanza di una mitigazione rapida e sicura

È fondamentale mitigare i droni minacciosi in modo rapido e a distanza di sicurezza dai loro obiettivi. Idealmente, la mitigazione dovrebbe avvenire senza disturbare i droni amici o altri sistemi di comunicazione e GNSS (Global Navigation Satellite System).

Un drone anomalo viene fatto atterrare da un sistema C-UAS basato sull'analisi del protocollo

Oggi, le più avanzate soluzioni di Counter-Unmanned Aircraft Systems (C-UAS) fanno leva su analisi del protocollo e algoritmi informatici. Questi sistemi sono in grado di neutralizzare i droni disonesti senza influenzare i droni amici o le altre comunicazioni. Inoltre, possono scollegare il drone dal suo operatore, prenderne il controllo e farlo atterrare in sicurezza in un'area predefinita, garantendo zero danni collaterali.

Fattori da considerare per un'efficace mitigazione dei droni

Attualmente, sul mercato esistono solo poche soluzioni in grado di garantire una tale precisione. Tuttavia, esse variano negli algoritmi e nei metodi di assunzione del controllo del drone, nonché nel modo in cui si adattano agli ambienti operativi reali. Quando si valuta una soluzione C-UAS, è essenziale considerare:

1. Intervallo di efficacia della mitigazione: Fino a che punto il sistema è in grado di rilevare e ridurre i droni?

2. Tempo di mitigazione: Quanto tempo occorre per assumere il controllo di un singolo drone?

3. Capacità del sistema durante la mitigazione: Cosa succede al sistema mentre è impegnato a mitigare un drone?

Gamma di rilevamento e mitigazione

Il raggio d'azione di un sistema antidrone dipende spesso dal suo raggio di rilevamento. Se una soluzione C-UAS non è in grado di rilevare i droni con sufficiente anticipo e a distanza, farà fatica a mitigarli in modo sicuro, soprattutto se si tratta di droni multipli.

La priorità di Sentrycs è garantire che l'intervento di mitigazione richieda solo pochi secondi, di solito meno di tre. Inoltre, abbiamo aumentato la portata massima per il rilevamento dei droni a 2-3 km in aree aperte, grazie al nostro modulo RF intelligente.

La criticità della velocità e dell'autonomia

L'importanza di un'attenuazione rapida e di un raggio d'azione esteso non può essere sopravvalutata per due motivi principali:

1. Reattività del sistema durante la mitigazione: In genere, durante la mitigazione, il sistema si concentra esclusivamente su quel compito. Se la mitigazione richiede troppo tempo, il sistema non aggiorna la vista del cielo, il che significa che altri droni potrebbero non essere rilevati, non essere tracciati e non essere mitigati.

2. Velocità del drone: I droni diventano ogni giorno più veloci. Se ci vuole circa un minuto per prendere il controllo, i droni che volano a 100 km all'ora supereranno 1,7 km in questo lasso di tempo. Se il raggio di mitigazione è inferiore a 1 km, il drone raggiungerà il suo obiettivo in meno di 35 secondi.

Grazie al raggio di mitigazione esteso di Sentrycs, i droni possono essere neutralizzati molto prima che si avvicinino ai loro bersagli, anche a velocità elevate. In tre secondi, un tipico drone FPV percorre meno di 100 metri.

Aggiornamenti continui di Sky View

Grazie al breve tempo di mitigazione di Sentrycs, la vista del cielo fornita nel suo comando e controllo (C2) rimane aggiornata e precisa. Ciò consente il rilevamento e il tracciamento di più droni contemporaneamente. Inoltre, il sistema può attenuare diversi droni in sequenza in meno di un minuto, mantenendo aggiornata la vista del cielo.

Conclusione

I sistemi Cyber over RF (CRF) per l'acquisizione di droni offrono molti vantaggi, ma sono inefficaci se il tempo di mitigazione è troppo lungo o il raggio d'azione troppo breve. Il breve tempo di mitigazione e la maggiore portata di Sentrycs ne fanno l'unica soluzione di acquisizione CRF efficace oggi disponibile.

È importante notare che il sistema di Sentrycs gestisce solo droni commerciali a radiofrequenza. Per i droni non a radiofrequenza che si basano su sistemi GNSS o di navigazione, e/o per i droni militari, sono necessari altri metodi di mitigazione, principalmente mezzi cinetici.